Cerca

Calcio, Totti parla da dirigente futuro roseo con la Roma

"Sarò tutto e niente, entrerò in società in punta di piedi"

0

Roma (askanews) - "È finita la prima parte della mia vita, quella da calciatore, ora ne inizierà un'altra altrettanto importante da dirigente, sperando di fare quello che ho fatto sul campo verde".

Dopo il suo addio al calcio giocato, Francesco Totti è tornato a parlare alla tv ufficiale della Roma e, per la prima volta, l'ex capitano giallorosso ha ufficializzato la sua nuova avventura da dirigente.

"Si riparte dall'inizio - ha detto - ora parte una nuova fase, una nuova avventura. Ho preso questo tempo per pensarci, per riflettere e quel tempo mi servirà veramente per entrare in questa Società, passo dopo passo, con tranquillità, con serenità, per capire il ruolo che mi si addice più di tutti. Cercherò di mettermi a disposizione a 360 gradi, dal settore giovanile fino al presidente. Poi è normale che ci vorranno, sei mesi, un anno, due anni, non so quanto tempo ci vorrà per consacrarmi nel ruolo che preferisco realmente".

Il futuro? Nessun dubbio per l'ex capitano: sarà roseo cpon l'obiettivo di portare la Roma più in alto possibile.

"I dubbi sono solo legati al fatto di capire bene cosa voglio fare da grande. In questo momento c è un dettaglio ben preciso, non voglio avere un ruolo, voglio essere tutto e niente, voglio essere un personaggio importante per Roma e per la Roma e capire veramente quello che mi piacerebbe fare".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news