Cerca

Morte Villaggio, il figlio Piero: vorrei viaggiare ancora con lui

Dopo la cerimonia laica la salma dell'attore sepolta a Genova

0

Roma (askanews) - "Mio padre non era una persona comune, nel bene e nel male. Io ho avuto la fortuna di stare con lui gli ultimi anni in cui ha lavorato, in cui gli facevo da agente, accompagnatore, figlio e badante. Non è stato facile ma adesso pagherei per fare un altro viaggio con lui".

A Parlare è Piero Villagio, figlio di Paolo, il celebre attore genovese morto a Roma lunedì 3 luglio 2017 all'età di 84 anni. Piero, che ha recuperato il rapporto con il padre solo negli ultimi anni, ha scambiato qualche battuta con i giornalisti alla camera ardente allestita in Campidoglio. Dopo la cerimonia laica la salma di Villaggio sarà sepolta a Genova, sua città natale, accanto ai propri genitori.

"Lui diceva: la più grande sfortuna è morire durante i mondiali, perché non mi si filerebbe nessuno. L'amore della gente è quello che gli avrebbe fatto più piacere. Lui esorcizzava la morte scherzandoci sopra ma aveva anche lui paura di morire perché mi diceva di non lasciarlo solo. Ai funerali degli altri faceva piangere ma dalle risate? È vero, lui si riteneva un grande funeralista".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news