Cerca

Enav, segretario generale Icao visita l'eccellenza ACC di Roma

Scaramella: è riconoscimento valore tecnico e internazionale

0

Roma, (askanews) - Visita d'eccellenza al Centro di controllo d'Area (Acc) di Roma, all'aeroporto di Ciampino. Fang Liu, segretario generale dell'Icao (International civil aviation organization), l'Agenzia autonoma delle Nazioni unite incaricata di sviluppare i principi che regolano il trasporto aereo internazionale, ha avuto infatti modo, accompagnata dal presidente di Enav Roberto Scaramella, di conoscere ed approfondire tutti i progetti e programmi operativi in cui Enav è coinvolta, in molti dei quali è all avanguardia in campo europeo. Liu ha mostrato interesse e apprezzamento per l'alto livello tecnologico del Centro soprattutto per quanto riguarda alcuni programmi innovativi che Enav sta testando e implementando insieme ad altri partner internazionali. Una visita dunque che conferma Enav tra i protagonisti dei cieli mondiali. Roberto Scaramella:

"E' un'affermazione di riconoscimento di valore tecnico e internazionale dell'Italia. Come aviazione civile nel nostro paese siamo sicuramente all'avanguardia in Europa e nel mondo, con Enav ed Enac che rappresentano i pilastri istituzionali per la gestione delle nostre infrastrutture ed è bene che a livello internazionale ci siano costanti confronti su tutti i temi di gestione del traffico".

Il Centro di controllo d Aerea di Roma è la sala operativa più grande in Europa, un unico ambiente di 1800 mq. I 372 controllori del traffico aereo di Roma ACC gestiscono il 60% dello spazio aereo italiano e controllano ogni anno circa 800.000 movimenti con picchi giornalieri che superano i 3000 voli. Uno centro di eccellenza dove si sperimentano e si mettono in pratica i progetti più innovativi, come sottolinea ancora il presidente Enav:

"Oggi stiamo lavorando su una serie di progetti che portano a ridurre quella che è la distanza tra i gestori delle infrastrutture e le compagnie aeree, riducendo i costi, ottimizzando i tempi di sorvolo e creando quindi un miglior servizio a chi vola sui nostri cieli, in sicurezza e puntualità".

Una capacità tecnica dunque nel controllo del volo riconosciuta a livello internazionale, che ispira attraverso i suoi progetti quelli che sono gli sviluppi internazionali del settore. Ma Enav è all'avanguardia anche su altri temi, che hanno visto il segretario generale dell'Icao porre diversi quesiti. Tra questi ad esempio Enav è l'unico provider di controllo della navigazione aerea quotato in borsa, una esperienza e un modello a cui il mercato internazionale guarda con molto interesse. Un modello il cui sviluppo parte proprio dai pilastri presentati al momento della quotazione. Di nuovo Scaramella:

"Consolidare la nostra posizione di leadership a livello europeo, dal punto di vista tecnico e di gestione del business cercando di portare all'estero, nei paesi in via di sviluppo e nei paesi che hanno voglia di svilupparsi le nostre competenze e le nostre capacità".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news