Cerca

A Milano in migliaia per la parata del Pride 2017

Da piazza Duca d'Aosta a porta Venezia con concerto finale

0

Milano (askanews) - Tante famiglie Arcobaleno con i bambini al seguito, ma non mancano le coppie più attempate, né gli extra comunitari, presenti a decine. Nonostante il caldo, in migliaia hanno partecipato nel capoluogo lombardo alla parata che segna il culmine della "Milano Pride 2017". L'annuale manifestazione organizzata dall'attiva comunità milanese è composta

da persone lesbiche, gay, bisessuali, transessuali, travestiti, intersesso e asessuati. Il corteo Lgbtqia, partito poco dopo le 15.30 da piazza Duca d'Aosta, nei pressi della stazione centrale,

dietro lo striscione "Diritti senza confine", si chiude ai Bastioni di Porta Venezia. Il corteo è,

come da tradizione, molto colorato e pieno di musica.

Alla manifestazione, che ha il patrocinio del Comune ma non quello della Regione Lombardia, partecipano il Pd, e praticamente tutte le sigle dei partiti e dei movimenti di sinistra, il

locale Movimento 5 stelle, e i sindacati.

Come previsto dalle direttive nazionali, due ordinanze firmate nei giorni scorsi, vietano le bottiglie di vetro, le lattine, i petardi e i superalcolici fuori dai locali che si trovano lungo

il percorso. Al corteo è presente il servizio d'ordine dei City Angels, mentre l'intera zona è presidiata dalle forze dell'ordine.

Al termine del corteo, in Porta Venezia (nel cosiddetto gay district milanese) è in programma il concerto della cantante Alexia che interpreterà, tra l'altro, "La cura per me", canzone

ufficiale della manifestazione.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news