Cerca

Colombia, sogni e speranze delle infermiere delle Farc

Nuova vita nella Colombia dopo gli accordi di pace

0

Colinas (askanews) - Hanno curato centinaia di persone nel cuore della selva colombiana operando in clandestinità in condizioni difficili: sono le infermiere delle Farc (Fuerzas armadas revolucionarias de Colombia), nate e cresciute in un Paese in guerra. Ma la loro vita sta cambiando dopo gli accordi di pace

e ora sognano un futuro di normalità e un regolare titolo di studio.

Dopo oltre mezzo secolo di violenza, il governo di Bogotà e i guerriglieri hanno raggiunto un accordo che segna la fine di una lunghissima scia di sangue e tragedie.

"Io voglio completare la mia formazione accademica in medicina. Nonostante ciò che sappiamo fare nella pratica, ci mancano molte cose da sapere e poi abbiamo bisogno di un titolo di studio per poter lavorare legalmente", racconta Johana.

Come lei, altre centinaia di ragazze non saranno più costrette a nascondersi nella giungla, ma chiedono di essere regolarizzate.

"L'uniforme bianca è qualcosa di importante, ci rappresenta e penso che per il popolo colombiano sia una risorsa poter disporre di un corpo di infermiere preparate che possono operare immediatamente e sparse sul territorio", aggiunge Mery.

Una normalità davvero dovuta per queste donne, che sono sempre state in prima linea per soccorrere i guerriglieri feriti.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news