Cerca

The Fork con Identità Golose per prenotare ristoranti gourmet

Si inizia il 20 giugno con le pizzerie d'autore

0

Milano, (askanews) - Si occupano entrambi di ristorazione, ma siedono su due lati diversi della grande tavola dell'offerta. Ora queste due realtà provano a collaborare per valorizzare le proposte enogastronomiche sparse lungo lo Stivale, ottimizzando risorse e tempi. I protagonisti sono The Fork, la piattaforma di prenotazione on line di Tripadvisor, e Identità Golose, il congresso internazionale di cucina d'autore nonchè guida gastronomica, che insieme hanno dato vita a The Fork Gourmet: attraverso questa iniziativa si potrà prenotare online, in ristoranti selezionati da Identità Golose, menù a prezzo fisso creati dagli chef per raccontare la propria proposta. Si inizia con le pizzerie d'autore, dal 20 giugno al 4 luglio. Almir Ambeskovic, Regional Manager TheFork e Claudio Ceroni, fondatore insieme a Paolo Marchi di Identità Golose:

"L'idea di The Fork Gourmet nasce di fatto oltre un anno fa dove volevamo selezionare alcuni tra i migliori ristoranti e attraverso loro offrire menù speciali per i nostri clienti. Ci siamo resi conto che non avevamo nè competenze ma anche dal punto di vista del tempo era una cosa molto laboriosa per poter offrire la migliore offerta alla nostra clientela". "Con piacere abbiamo accettato di fare questa iniziativa insieme che è anche l'opportunità per noi di espandere gli appuntamenti delle cene a livello nazionale e siamo partiti con il tema più immediato ma anche impegnativo che è quello delle pizzerie d'autore cercando di mettere insieme il meglio delle pizzerie d'Italia".

Con il primo evento, che parte il 20 giugno, ai clienti di The Fork viene proposto un ventaglio di 24 pizzerie da Nord a Sud, in cui il comune denominatore è un impasto a regola d'arte, dalla lievitazione alla cottura, a cui si aggiungono innovazione e creatività negli abbinamenti, ingredienti che stanno segnando l'effervescente mondo della pizzeria d'autore italiana. Per fare qualche nome si va da Lievità e Bioesserì a Milano a Sorbillo a Napoli, passando per Gazometro 38 a Roma a Percorsi di gusto a L'Aquila.

"Ritengo - ha detto Ceroni - che le premesse sono buone, se la cosa avrà successo come penso andremo avanti su altri temi che vanno dai giovani al pesce alla cucina di mare, non tematiche solo gastornomiche ma un po' trasversali".

Un modo per velocizzare le operazioni di prenotazione e al tempo stesso offrire la possibilità di assaggiare i piatti più rappresentativi di ogni insegna selezionata e coinvolta nel progetto.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news