Cerca

Ai Nastri sfida tra "Fortunata", "Indivisibili" e "La tenerezza"

Ecco le cinquine, miglior attrice candidate Trinca e Ragonese

0

Roma, (askanews) - Sarà una sfida tra "La tenerezza" di Gianni Amelio, "Fortunata" di Sergio Castellitto e "Indivisibili" di Edoardo De Angelis quella dei Nastri d'Argento 2017, i premi dei giornalisti cinematografici di cui sono state annunciate le cinquine a Roma. I tre film hanno ottenuto ciascuno 7 nomination, ma i vincitori si sapranno solo il primo luglio, durante la cerimonia a Taormina.

Jasmine Trinca, protagonista di "Fortunata", già premiata a Cannes per la sua interpretazione:

"Le candidature secondo me hanno un senso profondo perché sono un riconoscimento al lavoro di tutti".

"Mi resta molto del valore di un personaggio creato da Mazzantini e Castellito che racconta qualcosa che non solo loro conoscono, perché è una donna in cui tante altre donne si sono riconosciute", ha aggiunto.

Nella cinquina dedicata al miglior film ci sono inoltre "Fiore" di Claudio Giovannesi e "Tutto quello che vuoi" di Francesco Bruni con l'87enne Giuliano Montaldo, che del regista dice:

"Lui mi ha detto che senza di me il film no lo faceva, siamo amici, ci vogliamo bene".

Tra i cineasti, invece, la sfida è tra Amelio, Marco Bellocchio, De Angelis, Antonio Piazza e Fabio Grassadonia per "Sicilian Ghost Story" e Ferzan Ozpetek.

E una cinquina speciale quest'anno è stata dedicata ai giovani: con candidati "L'estate addosso" di Gabriele Muccino, "Non è un Paese per giovani" di Giovanni Veronesi, "Piuma" di Roan Johnson, "Slam-Tutto per una ragazza" di Andrea Molaioli e "The start up-Accendi il tuo futuro" di Alessandro D'Alatri.

"Sono i quadri di fine anno, come i liceali che ogni anno vanno a vedere se hanno raggiunto il quorum giusto per poter andare avanti. Io credo che siano appuntamenti importanti, sicuramente non determinanti, però importanti per crescere"

Infine, come attori protagonisti, in nomination ci sono Renato Carpentieri ("La tenerezza"), Alessandro Gassmann e Marco Giallini ("Beata ignoranza"), Luca Marinelli ("Il padre d'Italia"), Michele Riondino ("La ragazza del mondo") e Toni Servillo ("Lasciati andare");

Per il Nastro di miglior attrice sono in lizza invece: Isabella Ragonese ("Sole cuore amore" e "Il padre d'Italia"), Greta Scarano ("La verità sta in cielo" e "Smetto quando voglio masterclass"), Sara Serraiocco ("La ragazza del mondo", "Non è un Paese per giovani"), Jasmine Trinca ("Fortunata"), Giovanna Mezzogiorno e Micaela Ramazzotti ("La tenerezza"):

"Devo dire che giornalisti e critici italiani mi vogliono bene, mi sento di ringraziarli, perché ogni film che faccio scrivono sempre delle cose belle su di me, quindi grazie a voi giornalisti".

Isabella Ragonese: "Interpreto due cose completamente diverse, due personaggi agli estremi opposti, quindi sono ancora più contenta"

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news