Cerca

Derubato il principale collezionista di oggetti di "Star Wars"

Cento pezzi spariti dal Rancho Obi-Wan, sarebbe stato un amico

0

Roma, (askanews) - E' disperato Steve Sansweet, il principale collezionista di oggetti dell'universo "Star Wars", esposti nel suo Rancho Obi-Wan, proprio come il personaggio della saga, un museo gratuito vicino a San Francisco. Ha raccontato di essere stato derubato tempo fa di oltre 100 articoli per un valore che si aggira sui 200mila dollari e molti sono stati rivenduti.

Una bella cifra, anche se per lui è più importante il legame affettivo. Dal museo mancano action figures e rarissimi accessori e oggetti vintage raccolti nel corso degli anni. Ma la scoperta peggiore è arrivata ora. I sospetti sono ricaduti su quello che lui considerava un amico di lunga data, un altro collezionista: un certo Carl Edward Cunningham, 45 anni che aveva anche lavorato con lui. L'uomo è stato accusato di vari furti e ha ammesso in una email di essersi appropriato di alcuni pezzi, scusandosi del furto e dicendosi malato. Il proprietario di un negozio di giocattoli ha anche raccontato di aver acquistato da Cunningham degli oggetti che appartenevano a Sansweet.

Un bel colpo per il collezionista di Guerre Stellari che dal 1977 ha raccolto oltre 350.000 pezzi e gadget. Sansweet, ex giornalista del Wall Street Journal, ha lavorato alla Lucasfilm per 15 anni, gestendo i rapporti con i fan, e avendo una via d'accesso privilegiata agli oggetti fantascientifici.

Ora si è rivolto ai fan attraverso il suo sito web, raccontando la storia e chiedendo un aiuto a ritrovare i suoi amati oggetti. Chi ne ha notizia, li vede nei negozi, o messi in vendita online mi mandi un'email, ha scritto, sperando prima o poi di poterne rivedere almeno qualcuno.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news