Cerca

Marocco, gli arresti non fermano le manifestazioni

Le immagini senza commento

0

al-Hoceima (askanews) - Gli arresti di due protagonisti della protesta che agira il Nord del Marocco da ormai sette mesi, non hanno fermato le proteste. Nella città di al-Hoceima decine di persone sono scese in piazza a protestare per la decima notte di fila.

La regione di al Hoceima, abitata in maggioranza da berberi, ha storicamente rapporti molto tesi con le autorità centrali del Marocco ed è stata il cuore delle proteste del 2011. Le nuove contestazioni sono scoppiate dopo la morte in ottobre di

un venditore di pesce, Mouhcine Fikri, 31 anni, stritolato in un camion della spazzatura mentre protestava contro il sequestro della sua merce. Come avvenuto durante la primavera, le proteste per la sua morte si sono trasformate in un movimento più ampio per chiedere sviluppo e condannare corruzione, repressione e disoccupazione.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news