Cerca

Expo 2020, a Dubai presentato il primo robot poliziotto

Entro il 2030 saranno almeno un quarto degli agenti totali

0

Roma, (askanews) - Dopo avere stupito il mondo usando Lamborghini o Ferrari come pattuglie, la polizia di Dubai ha messo in servizio un ufficiale robot, che entro il 2030 sarà chiamato a rappresentare un quarto degli agenti locali.

Il direttore generale dei servizi di intelligence della polizia di Dubai, il generale Khalid al-Razzouqi, ha spiegato:

"Il nostro obiettivo è di fare in modo che il 25% della polizia di Dubai sia composta da robot entro il 2030".

"Gli Emirati arabi uniti e Dubai si preparano a organizzare diversi eventi, compreso l'Expo 2020, che ci obbliga a reclutare e formare un grande numero di poliziotti".

"Abbiamo provato a cercare una nuova tecnica per interagire con la gente e abbiamo deciso di utilizzare dei robot che possono stare in servizio 24 ore su 24 e non hanno bisogno di pause o vacanze".

Il prototipo, presentato ai piedi di Burj Khalifa, la torre più alta del mondo con i suoi 828 metri di altezza, ha subito attirato la curiosità dei passanti, che hanno fatto a gara per scattarsi un selfie con questo strano umanoide su due ruote.

Il robot indossa una divisa da poliziotto ed è dotato di un computer sul petto che può segnalare eventuali crimini o contravvenzioni stradali; è inoltre equipaggiato con una telecamera che trasmette immagini in diretta alla sala operativa della polizia. Anche se difficilmente potrà lanciarsi all'inseguimento di qualche malintenzionato, può tuttavia identificare persone ricercate.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news