Cerca

Adr: Fiumicino diventa museo con le opere d'arte di Ostia Antica

In mostra statue del II secolo d.C. del vicino parco archeologico

0

Roma, (askanews) - L'area di imbarco internazionale E all'aeroporto di Fiumicino diventa un museo: da oggi, fino alla fine dell anno, grazie alla partnership tra Aeroporti di Roma e il Parco Archeologico di Ostia Antica, i passeggeri dei voli internazionali extra Schengen potranno ammirare tre statue originali, risalenti al II secolo dopo Cristo e rinvenute durante gli scavi del 1939, che rappresentano Apollo, Afrodite e la divinità fluviale del Tevere.

Un iniziativa unica nel suo genere come spiega l amministratore delegato di Adr, Ugo de Carolis: "Lo spirito è quello di rendere la vita del passeggero all interno dell aeroporto come un momento piacevole e divertente del viaggio. Oggi abbiamo inaugurato l esposizione di tre statue del II secolo dopo Cristo. Una situazione unica che solo un aeroporto in questa zona immersa in parchi archeologici poteva fare, ma viene in seguito alla messa a disposizione di pianoforti per suonare o far ascoltare bella musica ai nostri passeggeri, viene dopo la creazione di un area come questa per le partenze extra Schengen con cibo di altissima qualità e il meglio del made in Italy a disposizione dei nostri passeggeri, viene dopo la possibilità di giocare a biliardino in un momento di attesa, viene dopo numerosissime attività che noi mettiamo settimanalmente a disposizione dei nostri passeggeri."

Il legame tra passato e futuro, che a Roma è quanto mai inscindibile, è messo in evidenza dalla soprintendente archeologica del Lazio e dell'Etruria meridionale, Alfonsina Russo: "L'aeroporto di Fiumicino Leonardo da Vinci giace su un'area archeologica tra le più importanti al mondo quella di Ostia antica e Portus. Ostia Antica era il porto di Roma, era un luogo dove i popoli del Mediterraneo si incontravano come ora i viaggiatori si incontrano all'aeroporto di Fiumicino. Quindi abbiamo voluto creare questo legame."

Un collegamento, che è anche di vocazione per quanto riguarda l'accoglienza, come sottolinea Mariarosaria Barbera, direttore del parco archeologico di Ostia Antica: "Lo spirito con ogni evidenza è stato quello di ricreare il collegamento non soltanto territoriale ma anche di vocazione tra l'aeroporto di Fiumicino oggi come luogo di accoglienza e di transito dei viaggiatori, e quello che Ostia e Portus svolgevano come ruolo fondamentale nell'antichità quindi come città al servizio di Roma, la più grande capitale del mondo antico e per la quale costituivano luoghi di infrastrutture e di approvvigionamento."

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news