Cerca

Legge elettorale: Alfano, posizioni con Renzi molto distanti

Dovrebbe fare accordo con noi e non con forza d'opposizione

0

Roma, (askanews) - Sulla legge elettorale e sulla data delle elezioni "le posizioni rimangono molto distanti" con Matteo Renzi: lo dice il ministro degli Esteri, Angelino Alfano, parlando a Fabriano a margine dell'inaugurazione del nuovo laboratorio tecnologico di Elica, leader mondiale nel mercato delle cappe da cucina.

"No, finora le posizioni rimangono molto distanti. Spero si possano riavvicinare nei prossimi giorni anche se penso che ormai il tempo vada spirando" ha detto Alfano. "Le posizioni rimangono distanti sia sul tema della legge elettorale, nel merito, sia sul tema della durata della legislatura. Credo che il PD dovrebbe fare una riflessione sul senso di organizzare un accordo con forze che sono all'opposizione e non tenere conto di una forza politica di maggioranza."

"Comunque noi abbiamo convocato la direzione di Alternativa Popolare il primo di giugno" ha aggiunto Alfano "e in quella data prenderemo le nostre decisioni. Non si tratta di scelte semplici perché di mezzo c'è quel che è meglio per l'Italia. Dipenderà anche dalla direzione del partito democratico."

Quanto alla solidità del governo "noi non facciamo minacce anche perché noi confronti del PD non so se sia maggiore la minaccia di far cadere il governo o di farlo durare. Ma noi lavoriamo per il bene del paese, lo abbiamo dimostrato in questi anni e speriamo che il PD tenga conto della posizione di una forza la cui presenza nella maggioranza di governo ha consentito in questi anni di realizzare cose importanti. Il PD non lo dimentichi".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news