Cerca

Giacomo Lariccia, il cantautore europeo: "Canto per ricostruire"

"L'Europa non va distrutta, ma ricostruita e migliorata"

0

Roma, (askanews) - Romano doc ma residente a Bruxelles da 17 anni, Giacomo Lariccia - cantautore ormai famoso in Belgio - pubblica il suo nuovo album, il quarto, dal titolo "Ricostruire". Un viaggio nell'intimità e nelle fragilità di ciascuno: "E' un disco che parla della fragilità, ricostruire non è altro che una reazione. La fragilità del proprio equilibrio, delle relazioni tra le persone, ma anche la fragilità del mondo per come lo conosciamo oggi sempre di più".

Undici brani che affrontano i conflitti della fine degli anni '10 con pieno spirito europeista. "L'Europa sembra aver invertito la polarità, non attrae più ma allontana. Osservo questa spinta a demolire, la trovo irresponsabile perché se oggi possiamo stabilire le nostre relazioni a un tavolo, un tempo ci si lanciava le bombe. Penso che l'Europa non vada distrutta ma ricostruita, migliorata".

Dopo l'uscita del disco, Lariccia è impegnato in tournée: "Abbiamo fatto concerti in tutta Europa, in Belgio, in Francia, in Italia, in Israele, andremo in Svizzera, in Germania e spero di tornare in Italia in autunno".

E all'indomani del terribile attentato a Manchester: "Penso che la vita debba continuare, ovviamente con qualche precauzione, ci fosse anche qualche reazione a livello internazionale che potesse placare i conflitti al di fuori dell'Europa, che potesse mettere una parola fine ai conflitti nel mondo, sarebbe la cosa migliore".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news