Cerca

Brasilia, scontri ai cortei anti-Temer. Assalto ai ministeri

Lacrimogeni e gas stordenti per fermare dimostranti

0

Brasilia, 24 mag. (askanews) - Tafferugli fra poliziotti e dimostranti sono scoppiati alla manifestazione a Brasilia, indetta su invito dei sindacati, per chiedere le dimissioni del presidente Michel Temer, sui cui pendono gravissimi sospetti di corruzione. Le forze dell'ordine sono ricorse a lacrimogeni e granate stordenti per impedire al corteo di circa 25,000 persone di raggiungere il palazzo presidenziale di Panalto. Alcuni manifestanti hanno risposto ai gas con i lanci di pietre. Presi di mira dai i palazzi del governo di Brasilia. Il Ministero dell'Agricoltura brasiliano è stato sgomberato dopo che un gruppo di manifestanti è risucito ad entrare all'interno dell'edificio, appiccando un incendio e vandalizzando gli uffici; lo hanno reso noto fonti governative di Brasilia.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news