Cerca

Mille Miglia 2017, conclusa la 90esima edizione della gara

La vittoria all'equipaggio bresciano Vesco-Guarini su Alfa

0

Milano (askanews) - Canta il pilota francese Matthieu Lamoure, appassionato tenore e direttore di una casa d'aste di auto d'epoca. E non certo per celebrare il suo piazzamento alla Mille Miglia - è arrivato appena trecentosettesimo - ma per celebrare la sua prima gara e le meraviglie paesaggistiche dell'Italia viste guidando la sua Aston Martion del 1934 lungo le strade della 90esima edizione della corsa che Enzo Ferrari definì "la più bella del mondo".

Alla fine dei 4 giorni di gara, la vittoria è andata, per il secondo anno consecutivo, alla coppia Vesco-Guerini su Alfa Romeo Gran Sport del 1931, un'auto che ha preso parte alla Mille Miglia del 1933, edizione vinta da Tazio Nuvolari.

Al secondo posto Luca Patron e Massimo Casale su OM Superba 2000 del 1925. Terzi i coniugi mantovani Giordano Mozzi e Stefania Biacca su Alfa Romeo Zagato del 1933.

A Maria e Luigia Gaburri su Abarth 750 GT Zagato del 1957 è andata la Coppe delle Dame riservata al primo equipaggio femminile in classifica. Oltre 40 ore al volante, con brevissime pause per il pranzo, tanto sole ma anche qualche goccia di pioggia, 450 vetture al via con piloti provenienti da 39 Paesi di tutto il mondo, 200 comuni e 7 regioni attraversati più l'escursione nella Repubblica di San Marino è questo il bilancio in numeri della Mille Miglia 2017, 35esima rievocazione moderna della gara di regolarità per vetture d'epoca su strade aperte al traffico. Particolarmente suggestive, nell'ultima tranche da Parma a Brescia via Mantova e Cremona, le ultime prove cronometrate tra i cacciabombardieri Tornado all Aeroporto militare di Ghedi.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news