Cerca

Sogei, ecco come nasce la dichiarazione precompilata

Si lavora anche per le partite Iva

0

Roma, (askanews) - Come nasce annualmente la dichiarazione precompilata? Quali sono i dati che concorrono alla precompilazione della dichiarazione? Come agiscono il sistema e le infrastrutture telematiche, soprattutto in materia di sicurezza e resilienza durante il

processo e i suoi picchi? Con Sogei, la società di Information

Technology interamente controllata dal Ministero dell'Economia e

delle Finanze, ecco un breve viaggio alla scoperta del

funzionamento di questo strumento fiscale innovativo.

A spiegare genesi e funzionamento, nelle sue fasi principali, è

il dottor Maurizio Verginelli, responsabile entrate e Gdf di

Sogei. "La prima è la fase di ingestion dei dati, ovvero l'acquisizione

dei dati, che dura fino al 10 marzo. Poi c'è una fase di

processing, in cui questi dati vengono elaborati e aggregati sul

singolo soggetto e sulla famiglia fiscale. La terza fase è quella

del verify, ovvero del testing delle informazioni che dura fino

al 2 maggio, e dal 2 maggio mettiamo a disposizione

l'applicazione per poter essere modificata o accettata dal

contribuente".

Una ulteriore gestione è quella dei dati sanitari, come

sottolinea la Dottoressa Carla Ramella, responsabile Dogane,

monopoli, sanità e interni di Sogei. "Per quanto riguarda le spese sanitarie parliamo di dati estremamente parcellizzati perché dobbiamo considerare che sono circa 250 mila i soggetti che inviano i dati al sistema. Un invio possibile per tutto l'anno, anche se i 700 milioni di documenti che arrivano sono concentrati nel mese di gennaio che è l'ultimo mese che noi abbiamo a disposizione. Il 31 gennaio chiudiamo

l'accettazione dei dati e apriamo dai primi di febbraio fino alla

fine del mese la cosiddetta applicazione per l'opposizione.

Ovvero, i cittadini che desiderano cancellare dei dati, non

inviandoli all'agenzia delle entrate ai fini della precompilata,

possono accedere al sistema e cancellarli".

Alla base di tutto c'è il sistema che è stato predisposto per il

trattamento dei dati e la gestione della precompilata. A indicare

gli elementi principali della macchina informatica è l'ingegner

Luca Bargellini, responsabile tecnologiche e innovazione di

Sogei.

"Elementi di sicurezza e resilienza dell'informazione, cioè

capacità di rispondere a possibili malfunzionamenti sono gli

elementi che caratterizzano la piattaforma che Sogei utilizza per

supportare questo servizio così importante. Mi preme anche

segnalare che il cuore del sistema è rappresentato da una

infrastruttura che quando Sogei ha acquisito all'avvio della

precompilata rappresentava lo stato dell'arte della tecnologia

dei sistemi cosiddetti convergenti, che rappresentano di fatto un

ced in un rec. Dunque connettività, infrastruttura di

memorizzazione e storage e capacità elaborativa. Per favorire

tutti gli elementi di cui abbiamo parlato, resilienza, capacità

elaborativa e potenza di calcolo".

Infine, guardando al futuro si lavora già per la precompilata

per le partite IVA.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news