Cerca

È morto Chris Cornell, voce dei Soundgarden e degli Audioslave

Ignote le cause della morte, aveva 52 anni. A Detroit ultimo live

0

Detroit (askanews) - Sono queste le immagini dell'ultimo concerto di Chris Cornell. Il frontman dei Soundgarden, negli anni '90 e, più di recente, degli Audioslave è morto a Detroit, negli Stati Uniti a 52 anni nella notte tra il 17 e il 18 maggio 2017, proprio dopo questa sua ultima esibizione, postata su internet. Ancora ignote le cause del decesso.

La notizia è stata data dal suo agente Brian Bumbery che ha definito la morte come "improvvisa e inaspettata", sottolineando che la famiglia è sotto shock.

Nato a Seattle, Chris Cornell, vero nome Christopher John Boyle è stato uno dei capostipiti del movimento grunge, che innovò profondamente il rock statunitense negli anni '90. Nel 1984 fondò i Soundgarden, che assieme a Nirvana, Alice In Chains e Pearl Jam, divennero uno dei gruppi cardine del filone. I Soundgarden avevano però uno stile più simile all'hard rock dei Led Zeppelin che al rock classico degli anni '60 e '70.

Dopo il primo album "Ultramega Ok" del 1988, "Superunknown" nel 1994 divenne l'album più venduto della band grazie al traino di singoli di grande successo come "Black Hole Sun" e "Fell on black days".

I Soundgarden si sciolsero nel 1997 e nel 2001 Cornell fondò gli Audioslave. Nel 2010 arrivò la reunion dei Soundgarden, con un nuovo album, "King Animal".

Cornell lascia tre figli: Lillian Jean, avuta dalla prima moglie Susan Silver, Toni e Christopher Nicholas, avuti con la seconda moglie, Vicky Karayiannis.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news