Cerca

Apple pay arriva in Italia, il cellulare diventa carta di credito

Basta un tocco per pagare, anche online

0

Milano (askanews) - Apple pay d'ora in poi sarà disponibile anche in Italia. Il servizio di pagamento sviluppato da Cupertino, e lanciato negli Stati Uniti nel 2014, trasforma l'iPhone, dal 6 in poi, o l'Apple watch in carte di credito.

Per pagare nei negozi basterà appoggiare il telefono ai dispositivi, come una normale carta contacless, tenendo il dito premuto sul Touch Id, che riconosce le nostre impronte digitali, per confermare l'identità. Nessun informazione personale verrà condivisa con i negozianti e i numeri della carta non verranno memorizzati, assicura Apple. Lo stesso servizio permette di pagare online su siti web senza scaricare applicazioni e con un solo tocco, ma solo usando come browser Safari o su app iOs.

Per attivare l'Apple pay si passa da Wallet: una volta configurato il touch id, è sufficiente inserire gli estremi di una carta di credito o di debito degli istituti che offrono il servizio. Moltissime le grandi catene di distribuzione che accettano Apple Pay, da Autogrill a Sephora, mentre gli istituti di credito che offrono il servizio per ora sono Unicredit, Carrefour Banca e Boon. Entro fine anno se ne aggiungereno altri: American Express, CartaBBC, ExpendiaSmart, Fineco Bank, Hype, Banca Mediolanum, N26, Widiba.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news