Cerca

Corea, il premier Moon: alta possibilità di scontri con Pyongyang

Stati Uniti e Cina preparano risoluzione per nuove sanzioni Onu

0

Seul (askanews) - Venti di guerra sulla penisola coreana mentre la diplomazia cerca di rispondere in maniera efficace all'ultima provocazione di Pyongyang sotto forma di un nuovo lancio di missili sperimentali. Stati Uniti e Cina stanno preparando una risoluzione delle Nazioni unite per sanzioni supplementari contro la Corea del Nord e i suoi programmi nucleari e balistici. Lo ha annunciato nella tarda serata di ieri l'ambasciatrice statunitense al Palazzo di vetro Nikki Haley.

La rappresentante di Washington ha poi offerto un ramoscello d'ulivo all'imprevedibile dirigenza nordcoreana dichiarando che gli Stati Uniti sono pronti a trattare con Pyongyang a condizione che si fermi il programma nucleare e il lancio di missili.

Vista da Seul la situazione appare, comprensibilmente, molto preoccupante.

Esiste una elevata possibilità di scontri militari alla frontiera tra Corea del Sud e Corea del Nord. Questo il monito lanciato dal nuovo presidente sudcoreano Moon Jae-In di fronte alle crescenti tensioni regionali. "Stiamo vivendo in una realtà dove c'è un'elevata possibilità di scontri militari lungo la frontiera contesa", sia al largo della costa occidentale delle due Coree sia lungo il confine di terra - una delle aree più massicciamente fortificate del mondo - ha detto Moon nel corso di una visita al ministero della Difesa.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news