Cerca

Cannes, la Spagna orgogliosa di Almodovar presidente di giuria

Ha rinnovato il cinema spagnolo, non ha mai vinto una Palma d'oro

0

Roma, (askanews) - Dal 17 al 28 maggio il mondo del cinema che conta si sposta a Cannes per l'edizione speciale numero 70 del Festival e la Spagna è orgogliosa che a guidare la giuria quest'anno ci sia Pedro Almodovar, regista che ha saputo rinnovare la cinematografia spagnola e che è un habitué della manifestazione.

Autore di film considerati cult come "Donne sull'orlo di una crisi di nervi", negli anni ha presentato sulla Croisette cinque titoli in concorso, tra cui lo scorso anno "Julieta". Non ha mai vinto la Palma d'oro, ma è stato premiato per la regia e la sceneggiatura. La Spagna lo considera un'icona.

"Pedro Almodovar è più di un simbolo per il cinema spagnolo - dice il critico Carlos Reviriego - è testimone di un periodo di grandi cambiamenti, importanti trasformazioni della società spagnola, credo che il suo cinema abbia aperto le porte al pubblico.

"Penso che i suoi film siano anche una reazione al periodo della repressione, una reazione intelligente. Perché non fa mai esplicito riferimento agli anni della dittatura franchista, come se non fosse mai esistita".

Il pubblico lo ama, come spiega questo fan: "Per me rappresenta la cultura, la cultura moderna, quando guardi un suo film c'è sempre qualcosa da imparare".

Un cinema rivoluzionario il suo, dice un altro appassionato dei suoi film. "Soprattutto la transizione dal franchismo alla democrazia, la rivoluzione del movimento Movida, l'apertura agli omosessuali, il ruolo delle donne nel cinema spagnolo, tutto questo è importante nel lavoro di Almodovar, ha aiutato tanti gruppi, come il movimento LGBT".

Almodovar non si è mai curato troppo del giudizio della giuria, se ha un'idea in testa, per quanto radicale, la mette in pratica. Peccato, sostiene ancora il critico spagnolo Reviriego, non abbia avuto finora tanti riconoscimenti.

"La giuria lavora in modo misterioso, non lo hanno premiato per 'Volver' che era complicato da capire, neanche per 'Julieta' però, forse daranno la Palma d'oro al suo prossimo film, ma io credo fermamente che prima o poi Almodovar vincerà una Palma d'oro".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news