Cerca

Parigi, amore in vendita: all'asta i lucchetti degli innamorati

Le "catene d'amore" vendute in blocchi per beneficenza

0

Parigi (askanews) - Parigi, amore in vendita. Gli innamorati di tutto il mondo hanno finalmente la possibilità di portarsi a casa un pezzo di una delle città più romantiche del mondo... e senza doverlo "rubare".

La ville lumière, infatti, vende i lucchetti che gli amanti agganciano ai ponti della città per suggellare il proprio amore, prima che creino danni alle strutture con il peso eccessivo. Una moda diffusa anche in Italia, in particolare a Roma, su ponte Milvio e a Verona, città degli eterni amanti shakespeariani, Giulietta e Romeo.

"Dopo aver pensato a lungo cosa farne - ha spiegato l'assessore parigina, Mathilde Belcour-Cordelier - abbiamo scelto dei gruppi di lucchetti, i più belli e meglio assortiti, di varia grandezza e abbiamo creato 150 blocchi divisi in tre gruppi diversi, per un totale di 15 pannelli da vendere all'asta".

Le "catene d'amore" sono montate su blocchi di pietra, legno o plastica. Dietro ognuno di questi lucchetti c'è una storia d'amore; un fidanzamento, una richiesta di matrimonio, una promessa per il futuro, a volte anche un addio. Nomi, volti, lacrime e batticuori. Ogni amante ha condiviso una parte della propria vita contribuendo a creare, di fatto, senza volerlo, un'opera d'arte collettiva.

"Per diversi mesi non avevamo idea di cosa farne - aggiunge il vicesindaco di Parigi, Bruno Julliard - non volevamo buttarli via anche perché per noi hanno un valore sinmbolico importante, le coppie di tutto il mondo hanno voluto celebrare il loro amore in questo modo qui a Parigi. Ovviamente i proventi dell'asta saranno usati per scopi caritatevoli, proprio per seguire il messaggio simbolico che questi amanti hanno voluto condividere venendo a Parigi e lasciando questi lucchetti".

L'asta è prevista per sabato 13 maggio. L'amministrazione comunale pensa di ricavare dalla vendita tra i 5 e i 10mila euro. Il comune ha iniziato a rimuovere i lucchetti dal 2015, dopo il crollo di una struttura di un ponte. Da allora, su alcuni ponti le barriere in ferro sono state sostituite con altre in vetro per evitare che venissero attaccati altri lucchetti.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news