Cerca

Furia

Silverstone, la furia di Lewis Hamilton: sul podio rifiuta di stringere la mano a Kimi Raikkonen

8 Luglio 2018

4

Un Lewis Hamilton furibondo, quello che ha chiuso al secondo posto la gara di Silverstone, al termine di una rimonta leggendaria dall'ultima piazza a cui era scivolato in seguito a un contatto con Kimi Raikkonen al via (penalizzato con 10 secondi di stop forzato). Hamilton punta il dito proprio contro il finlandese della Ferrari: "Il problema della mia gara? È stata la Ferrari che mi ha colpito - ha tagliato corto il pilota Mercedes -. Io ho lottato, non ho mollato e mai mollerò". Dunque, sul podio, Lewis ha addirittura rifiutato di stringere la mano a Raikkonen. Proteste anche da Toto Wolff, team principal Mercedes: "È la seconda volta che ci buttano fuori dopo Le Castellet (quando Vettel centrò Bottas e ricevette 5 secondi di penalità, ndr). Sono tanti punti nel mondiale costruttori. Per dirla con le parole di James Allison (il direttore tecnico della scuderia, ndr) pensate sia una cosa deliberata o frutto dell'incompetenza? A voi il giudizio". Di parere opposto Maurizio Arrivabene, il boss Ferrari, che ha affermato di non comprendere le ragioni per le quali è stato penalizzato Raikkonen: per lui quello tra i due piloti è stato un normale contatto di gara.

Nel video, l'incidente al via tra Raikkonen ed Hamilton

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Saputello

    09 Luglio 2018 - 11:11

    Allison. None si ricorda che raikonen guidava per lui. Purtroppo che lo assumo poi si remade conto Della nullity che e. Bravo Lewis con una macchina suoriore non vinve sempre il suo compagno lo ha dimostrato nel 2016

    Report

    Rispondi

  • me nono

    09 Luglio 2018 - 11:11

    E meno male che in F1 non si può simulare la caduta altrimenti il colorato sarebbe la fotocopia di Nneymar.

    Report

    Rispondi

  • egenna

    09 Luglio 2018 - 09:09

    I tedrschi hanno sempre imbrogliato nelle gare automobilistiche,chiedere a Ferrari ,gara di regolarita con ,mi sembra Porsche,non si riusciva a capire come facevano a consumare poco carburante,avevano ,mi sembra ,un serbatoio nascosto. Cordiali saluti

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

ultime news