Cerca

Il caso

Pietro Maso in lacrime da Costanzo, bufera sull'Intervista

2

Pietro Maso è in lacrime mentre seduto nel salotto di Maurizio Costanzo ricorda papà Antonio e mamma Mariarosa che lui ha massacrato e ucciso il 17 aprile 1991 nella loro casa a Montecchia di Crosara, nel Veronese, insieme a tre amici con i quali è poi andato a festeggiare in discoteca. "Sono qui senza corazze e senza maschere" spiega a L'Intervista, la sua prima in tv. Costanzo lo incalza: "Perché?", "Ha voglia di pentirsi?". Lui piange.

Sulla pagina Facebook di Costanzo il promo del programma che andrà in onda giovedì 5 ottobre sera è stato subissato dai commenti e dagli insulti: "Sciacalli infami", si legge, "non è possibile che in tivù un bimbo possa vedere l'intervista a un assassino". E c'è chi chiede di non mandarlo in onda. 

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Prendo Feltri per i fondelli

    03 Ottobre 2017 - 12:12

    Qual è la sorpresa? Dall'Elefantino, attraverso Vespa, fino a Costanzo, i criminali e le loro cerchie esercitano un fascino irresistibile sui megafoni della destra che quotidianamente 'umilia', 'massacra', 'disintegra', asfalta' e 'sbrana' i magistrati e i 'giustizialisti', ovviamente 'rossi'. Come non sentirsi solidali con le 'vittime' di entrambi?

    Report

    Rispondi

    • pacemarioangelo

      03 Ottobre 2017 - 16:04

      viva Lavrenti Beria

      Report

      Rispondi

ultime news