Cerca

Silvio Story

La "rivoluzione del predellino"

0
E' il famoso discorso chiamato "la rivoluzione del predellino" che prende il nome proprio dal 'predellino' di un'auto su cui Silvio Berlusconi sale per fare il suo discorso. Un intervento tanto improvvisato quanto rivoluzionario perchè, è proprio in questa occasione, che nasce il nuovo partito del Cavaliere: "Oggi - afferma a gran voce il premier - nasce ufficialmente un nuovo grande partito del 'Popolo delle libertà': il partito del popolo italiano. Invitiamo tutti a venire con noi contro i parrucconi della politica in un nuovo grande partito del popolo". Berlusconi aggiunge che Forza Italia si scioglierà nel nuovo movimento politico e argomenta la sua svolta con lo straordinario successo dell'iniziativa dei gazebo di 'Subito al voto', per tornare al più presto alle elezioni: "Il nuovo partito lo vogliono tutti i cittadini. In più di 7 milioni, una cosa mai successa nella storia della Repubblica, si sono recati ai chioschi per dire basta alla situazione attuale, uniti contro la frammentazione, per fronteggiare la sinistra che è sotto i diktat della sinistra estrema. Metà di coloro che sono venuti da noi ai gazebo non erano di Forza Italia". Accade il 18 novembre 2007, intorno alle ore 18.00. Per la modalità inconsuete con cui Silvio Berlusconi proclamò la fine e insieme l'inizio di un partito, questo fatto passò alla storia come la "rivoluzione del predellino".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news