Cerca

News da Radio 105

ascolta ora

Radio 105

Ahia

Sì, l'ha detto davvero. Tragica gaffe alla Camera, prende il microfono: "Grazie cazzone"

Momenti di gelo siderale alla Camera dei deputati questa mattina a pochi secondi dall'inizio dell'intervento dell'onorevole Pd Matteo Richetti. Come ha segnalato il blogger Nonleggerlo, il parlamentare ha preso la parola in Aula subito dopo il collega Daniele Capezzone di Riformisti e Conservatori. Richetti, come tanti altri colleghi, sembrano però avere la faccia stanca, reduci da una faticosissima campagna elettorale e da notti insonni passate a esaminare il flop del Pd in quasi tutta Italia. Insomma, sarà stata colpa della stanchezza, altrimenti ci sarebbe da scomodare Sigmund Freud e la sua analisi dell'inconscio, per spiegare il motivo per cui Richetti, appena presa la parola, ha detto: "Puntuale e condivisibile la riflessione dell'onorevole Cazzone...", il Dem si è ripreso quasi subito: "Ehm, Capezzone", ma ormai la frittata è fatta e c'è qualche impietoso collega (seduto vicino a Richetti, quindi non proprio di opposizione) a cui scappa una grassissima risata.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • kufu

    08 Giugno 2016 - 18:06

    Lapsus froidiano, voleva dire "dell'Onorevole cazzaro"

    Report

    Rispondi

  • fausta73

    08 Giugno 2016 - 16:04

    A me sembra una voce più distante da Richetti

    Report

    Rispondi

  • giacomolovecch1

    08 Giugno 2016 - 15:03

    ...non ha sbagliato !!!!!

    Report

    Rispondi

  • Bolinastretta

    08 Giugno 2016 - 15:03

    evidentemente non pensa che a quello il Richetti!! :-) anche se a ben pensarci Capezzone.... in effetti....

    Report

    Rispondi