Cerca

Il mondo è avvisato

Athena, la nuova arma letale dell'esercito americano: l'invisibile raggio della morte

1

Una nuova, potenzialmente decisiva arma bellica testata nel luogo in cui fu fatta esplodere la prima bomba atomica, nel deserto del New Mexico. È Athena (Advanced Test High Energy Asset), il cannone laser della Lockheed Martin in dotazione all'esercito americano. Quello che è già stato ribattezzato l'invisibile "raggio della morte" ha abbattuto 5 droni, uno dopo l'altro. Per ora si tratta di una semplice dimostrazione di forza dall'impatto limitato, visto che i droni volavano a bassa quota e con traiettoria regolare. Bersagli facili, insomma, niente a che vedere con jet supersonici o missili. Resta però il primo passo per uno sviluppo che può portare in tempo relativamente breve (anche se le sperimentazioni durano da 40 anni) ad avere in mano un'arma letale. Per ora, sottolinea Il Messaggero, il cannone ha una potenza di 30 kilowatt e si accompagna a un radar di puntamento accuratissimo, capace di individuare l'obiettivo e far concentrare un enorme calore su una superficie di pochissimi centimetri quadrati. Proprio come accaduto ai droni, incendiati e fatti precipitare a terra. Certo, restano delle lacune da superare: il cannone laser, utilizzato soprattutto in versione terra-aria o mare-aria, di fatto viene neutralizzato da un temporale o da un banco di nebbia o di nuvole per effetto della rifrazione delle goccioline d'acqua che non permettono al raggio laser di concentrarsi. 

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Saputello

    27 Settembre 2017 - 03:03

    Che bravi gli Americani! Dopo l' hamburger adesso la bomba.

    Report

    Rispondi

ultime news