Cerca

News da Radio 105

ascolta ora

Radio 105

A La Zanzara

Angeletti: "Fornero, torna all'università"

Luigi Angeletti non chiede scusa alla Fornero e anzi rilancia le accuse. "Non è adatta a fare il ministro, meglio se torna all'università". Il segretario generale della Uil, ai microfoni della Zanzara su Radio 24 attacca il ministro del Lavoro: "Non voglio infierire, ho già detto sulla Fornero quello che dovevo dire e non mi pento di quella battuta. Lei ha risposto e io confermo quello che ho detto. Le persone che sento tutti i giorni, i cittadini, ne dicono di tutti i colori su di lei. Non è adatta a fare il ministro, fosse per me in quel posto ci sarebbe un'altra persona. Non conosce il mondo del lavoro, che è complesso. E' troppo rigida, cattedratica, meglio all'università". Nei giorni scorsi Angeletti aveva detto che la Fornero andrebbe "licenziata per giusta causa". "Dalle pensioni in avanti ha complicato la vita a un sacco di gente, ha fatto pasticci. Sugli esodati noi glielo abbiamo detto prima della riforma e anche dopo, una, due, tre volte. E porca miseria, non è riuscita a capire".

Rimpiango Silvio - Angeletti ha poi espresso la sua nostalgia per il governo Berlusconi: "Non c'è paragone. Era meglio Berlusconi, noi sindacalisti andavamo a nozze con quel governo rispetto all'esecutivo tecnico. Trattare era molto più facile. Al governo di Berlusconi abbiamo fatto rimangiare cose molto più leggere sul sistema previdenziale e dell'articolo 18 il centrodestra non ha più osato parlare". Un commento anche sulla Lega: "Il partito di Bossi è stato uno dei nostri migliori alleati, adesso che non è più al governo abbiamo preso delle botte. Erano un baluardo di resistenza. Con Bossi sulle pensioni eravamo alleati oggettivi".

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400