Cerca

News da Radio 105

ascolta ora

Radio 105

Videoeditoriale

Sarkò chiude frontiere: "Europa non esiste più"

L'Italia approva i permessi temporanei. L'Europa invita i Paesi dell'Unione a trovare un accordo sull'immigrazione. E la Francia? Chiude le frontiere. All'indomani dell'accordo tra governo e enti locali italiani sui migranti, la picconata alle misure d'emergenza varate dal ministro dell'Interno, Roberto Maroni, arriva dal governo di Nicolas Sarkozy, che in barba al trattato di Schengen ha diramato un regolamento molto rigido per l'ingresso in territorio francese. La decisione ha creato nuove tensioni tra Roma e l'Eliseo, che hanno seguito di pochi giorni la rottura diplomatica sul conflitto in Libia.

Come spiega il vicedirettore di Libero, Massimo de' Manzoni, nell'emergenza immigrazione "la Francia si fa parte attiva e respingerà i clandestini alla frontiera anche se dotati di permesso di soggiorno temporaneo, che secondo le regole di Schengen dovrebbe consentire la libera circolazione". La conclusione che si trae da questa vicenda è semplice: "L'Europa dal punto di vista politico non esiste più. Ne dovremo tenere conto quando Bruxelles cercherà di imporci qualche suo nuovo diktat".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400