Cerca

Governo neutrale

Carlo Cottarelli accetta incarico con riserva: il messaggio agli italiani e ai mercati

28 Maggio 2018

0

Carlo Cottarelli è salito al Quirinale alle 11.30 e un'ora più tardi il segretario generale del Quirinale Zampetti è comparso davanti ai giornalisti per annunciare che "il presidente della Repubblica ha affidato l'incarico a Carlo Cottarelli, che ha accettato con riserva". Ancora pochi minuti ed è toccato a mister spending review presentarsi alla stampa:

"Sono molto onorato, ce la metterò tutta - ha esordito Cottarelli - il capo dello Stato mi ha chiesto di presentare un programma di governo che possa comunque condurre il Paese a nuove elezioni. Se la mia squadra otterrà la fiducia in Parlamento, questo governo farà la Legge di Bilancio 2018 per poi dimettersi in vista di un ritorno al voto a inizio 2019. Se invece non avremo la fiducia in Parlamento, il governo si dimetterebbe subito, svolgendo solo l'ordinaria amministrazione per elezioni dopo estate. A breve presenterò la lista dei ministri da sottoporre al giudizio del capo dello Stato. Chiederò a ciascuno di prendere l'impegno formale a non presentarsi alle successive elezioni".

Questo il messaggio che Cottarelli ha voluto rivolgere agli italiani e al mondo della politica. Poi c'è stato quello a Europa e mercati: "Proseguiremo il dialogo con l'Europa, che sarà costruttivo ma deve essere migliore. La nostra partecipazione all'area dell'euro è e resterà essenziale".

Sarà, dunque, governo neutrale, quello che Mattarella aveva ipotizzato alcune settimane fa. Ma sarà un vero e proprio governo tecnico, l'ennesimo di questa fase della vita repubblicana del nostro Paese. Sulla composizione della squadra di Cottarelli girano infatti nomi "pesanti" come quelli di Paola Severino, Raffaele Cantone, Francesco Paolo Tronca, Alessandro Pajno.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news