Cerca

Dopo il faccia a faccia con Fico

Consultazioni, Luigi Di Maio chiama il Pd: "Venite al tavolo, governo o ritorno al voto. Matteo Salvini irrilevante"

24 Aprile 2018

8

"Il Pd venga al tavolo con il Movimento 5 Stelle e verifichiamo se ci sono i presupposti per fare un governo insieme". Luigi Di Maio esce dall'incontro con "l'esploratore" Roberto Fico a Montecitorio confermando come, ora, la linea privilegiata dei grillini sia quella del dialogo con i dem, che a loro volta si sono detti disponibili a un confronto. L'alternativa, ha sottolineato il candidato premier dei 5 Stelle, è una sola: "Chiederemo il ritorno al voto".



Ufficialmente, la sponda con la Lega sembra invece chiusa: "Sono passati circa 50 giorni, abbiamo provato in tutti i modi e in tutte le forme a trovare un contratto di governo con Salvini, ma Matteo Salvini e la Lega hanno deciso di condannarsi all'irrilevanza per rispetto del loro alleato invece di andare al governo nel rispetto degli italiani. È chiaro che un governo del centrodestra non è più un'ipotesi percorribile".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • carlozani

    25 Aprile 2018 - 13:01

    Quello sfigato e presuntuoso Di Maio è arrivato ad un punto di non ritorno e quindi accetterà tutte le proposte del Pd,che ha tanto insultato,per non fare una figura di merda.

    Report

    Rispondi

  • koccobill

    25 Aprile 2018 - 08:08

    Grazie alla legge porcata anti M5Smvoluta da B e R con premio alla lista per favorire post elezioni il governo renzusconi, oggi ci troviamo in queste condizioni. Si torni a votare dopo aver coretto la legge ONESTAMENTE. Premio alla lista e NON alle coalizioni, che sono una truffa. Unanominale secca. divieto di candidature in vari collegi della stessa persona. Doppio turno. Diventiamo seri, GRAZIE.

    Report

    Rispondi

  • frabelli

    25 Aprile 2018 - 01:01

    Qu sti grillini stanno annusando l’aria un po’ stantia del governo che vola via. Sono stato così vicini che ci stavano credendo, invece... niente.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

ultime news