Cerca

Boom

Luigi Di Maio, Becchi durissimo da Santoro: "Fuhrer del M5s". E poi l'accusa gravissima alla Raggi

3

Quello di Michele Santoro è un vizio. Dopo Carlotta Chiaraluce, a cui è stato tolto il microfono proprio sul più bello, mentre parlava di banche ed Unione europea, a M è andato in onda un altro bell'esempio di censura preventiva. Stavolta la vittima è Paolo Becchi, editorialista di Libero ed ex "ideologo" del Movimento 5 Stelle. Su Raitre si parla proprio di Beppe Grillo, Luigi Di Maio e M5s. Il Movimento, spiega Becchi, "è diventato un partito totalitario diretto da un Führer: Luigi Di Maio". Piccolo particolare: ospite in studio di Santoro era proprio la sindaca grillina di Roma Virginia Raggi il cui staff, rivela il professor Becchi, "ha impedito un confronto diretto". "Cosa succederà se andranno al governo? - domanda sarcastico Becchi -. Mi manderanno al confino?". 

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • fausta73

    20 Gennaio 2018 - 14:02

    io direi: esecutore degli ordini del Führer:

    Report

    Rispondi

  • ernesto1943

    20 Gennaio 2018 - 13:01

    forse mi sbaglio ma io sono convinto che la rai è il covo dei mascalzoni.

    Report

    Rispondi

  • sergion49

    19 Gennaio 2018 - 16:04

    ennesima trasmissione di M.....a di santoro

    Report

    Rispondi

ultime news