Cerca

Ci vogliono morti

Libero sotto attacco hacker, Senaldi: "Questa la mia faccia. La tua qual è, criminale?"

3

"Questa è la mia faccia e questo è il mio nome, Pietro Senaldi. Tu invece, ti nascondi dietro questo simbolo qua". Il direttore di Libero risponde così al brutale attacco degli hacker di AnonPlus al sito Liberoquotidiano.it. rimasto inaccessibile per un giorno intero. "Abbi il coraggio di mostrarti, di uscire allo scoperto. Se vuoi ti aspettiamo in redazione per un dibattito veramente democratico, confrontati da pari a pari invece di colpire, scappare e sghignazzare. So che cercherai di oscurarci nuovamente e forse ce la farai, ma noi continueremo a risorgere e continuare la realtà che ci circonda. Che, purtroppo, fa schifo".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • antari

    16 Settembre 2017 - 12:12

    e i commenti avversi ancora non li pubblicate...

    Report

    Rispondi

  • Goffredo Di Buglione

    Goffredo Di Buglione

    09 Settembre 2017 - 21:09

    Bravi e bravo Senaldi continuare così dire le cose come stanno a tanti da FASTIDIO.

    Report

    Rispondi

  • demaso

    09 Settembre 2017 - 19:07

    ..difficilmente questi sciacali usciranno allo scoperto, il loro modo canagliesco è sempre stato quello di colpire al buio di nascosio o a tradimento sono specialisti in questo se no non sarebbero comunisti cioè immondizia politica!

    Report

    Rispondi

ultime news