Cerca

La telefonata

Alfano: "Non tolgo le castagne dal fuoco al Pd"

1
"Il Nuovo Centrodestra non toglierà le castagne dal fuoco al Pd". Angelino Alfano intervistato da Maurizio Belpietro nel corso de La telefonata in onda questa mattina, 13 febbraio, su Canale5, ha spiegato così il ruolo del suo partito nell'ipotesi "staffetta" che sta circolando in queste ore. "Questa vicenda è nata nel Pd ed è il partito democratico che deve risolverla", ha aggiunto il vicepremier. "Letta è stato leale con il Nuovo Centrodestra e non è un tecnico nè un trovatello, ma un uomo del Pd", ha detto Alfano al direttore di Libero. "Se il Pd gli rinnoverà la fiducia" il Nuovo Centrodestra sarà al suo fianco, ma è il Pd", ha osseravato il vicepremier, "che deve parlare chiaro di fronte al Paese offrendo nel caso una alternativa". "E a quel punto il Presidente della   Repubblica farà ciò che la Costituzione prevede e si valuterà il da  farsi". 
"Noi non diamo nulla per scontato", ha puntualizzato Alfano. "Si tratta di ore delicate, figuriamoci se tolgo le castagne dal fuoco al Partito democratico. Oggi è il giorno delle decisioni all’interno di un partito che ha   determinato tutta questa confusione, a questo punto decidano loro e  poi comunichino al Paese qual è la loro decisione e in base alla loro decisione", ha concluso , "ciascuno si orienterà avendo il Nuovo   centrodestra come bussola il bene dell’Italia, degli italiani".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • diavolino

    27 Febbraio 2014 - 21:09

    Però togliersi dai marroni....... è chiedere troppo? "per il bene dell'Italia"

    Report

    Rispondi

ultime news