Cerca

Roma 2013

"Non è il solito film", il Matrix del M5S

0
Movimento Cinque Stars.  Come a Hollywood. I grillini romani per le amministrative di domenica prossima sono diventati attori e registi per un girono. Gli spot che hanno preparato per i loro candidati al consiglio comunale sono dei veri e propri cortometraggi che fanno il verso ai grandi film del cinema come  L'attimo fuggente Dracula , e Matrix . Come su un set i candidati diventano attori e adattano il copione e le battute alla filosofia grillina. Ad esempio  Daniele Diaco  che corre per un posto al Municipio XII di Roma nel suo spot "Carpe Diem" prende in giro  L'attimo fuggente . Il corto ambientato in una scuola ha come protagonisti una classe di ragazzi e il loro docente. Il professore  fa lezione spiega agli studenti che cos'è la politica. A questo punto entra in scena il candidato Daniele Diaco nei panni del  professor Keating  che è stato cacciato dalla scuola. I suoi allievi lo vedono rientrare in classe e piedi sul banco non gridano il celbre "capitano, o mio capitano", ma in tono "grillino" urlano: "Presidente, o mio presidente". Ma non finisce qui la Hollywood a Cinque Stelle. L'esperimento è ambizioso. Così arrivano pure i corti di  Dracula, Matrix, Basic Instinct e Shining  raccolti nell'opera omnia "Non è il solito film". Gli spettatori però, sul web, non l'hanno presa bene. I grillini forse hanno deluso il pubblico cinefilo che commenta con aggettivi del tipo: "Agghiacciante", "blasfemo", "imbarazzante", "patetico". Saranno dello stesso parere gli elettori domenica prossima? (I.S)

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news