Cerca

News da Radio 105

ascolta ora

Radio 105

Roma 2013

"Non è il solito film", il Matrix del M5S

Movimento Cinque Stars. Come a Hollywood. I grillini romani per le amministrative di domenica prossima sono diventati attori e registi per un girono. Gli spot che hanno preparato per i loro candidati al consiglio comunale sono dei veri e propri cortometraggi che fanno il verso ai grandi film del cinema come L'attimo fuggenteDracula, eMatrix. Come su un set i candidati diventano attori e adattano il copione e le battute alla filosofia grillina. Ad esempio Daniele Diaco che corre per un posto al Municipio XII di Roma nel suo spot "Carpe Diem" prende in giro L'attimo fuggente. Il corto ambientato in una scuola ha come protagonisti una classe di ragazzi e il loro docente. Il professore  fa lezione spiega agli studenti che cos'è la politica. A questo punto entra in scena il candidato Daniele Diaco nei panni del professor Keating che è stato cacciato dalla scuola. I suoi allievi lo vedono rientrare in classe e piedi sul banco non gridano il celbre "capitano, o mio capitano", ma in tono "grillino" urlano: "Presidente, o mio presidente". Ma non finisce qui la Hollywood a Cinque Stelle. L'esperimento è ambizioso. Così arrivano pure i corti di Dracula, Matrix, Basic Instinct e Shining raccolti nell'opera omnia "Non è il solito film". Gli spettatori però, sul web, non l'hanno presa bene. I grillini forse hanno deluso il pubblico cinefilo che commenta con aggettivi del tipo: "Agghiacciante", "blasfemo", "imbarazzante", "patetico". Saranno dello stesso parere gli elettori domenica prossima?(I.S)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400