Cerca

Ancora lei

Bruno da Santoro: "Cav nonno che guarda il culo"

0
Una battuta di  Silvio Berlusconi , e la venditrice della Green power,  Angela Bruno  si prende il suo quarto d'ora di celebrità. Da quella ironica battuta del Cav ne è passato di tempo, ma la Bruno non fa altro che parlarne. E così per lei si aprono le porte di  Servizio Pubblico . Per  Michele Santoro  la campagna elettorale non finisce. La Bruno nell'arena del "teletribuno" attacca Silvio: "Berlusconi è un nonno che guarda il culo. Le sembra normale che un nonno mi chieda quante volte viene, si gira e mi guarda il culo? Ma che uomo è? Questo ci rovina, mandatelo a casa. Non è capace di chiedermi scusa. Lei, signor Silvio, è stato un pessimo esempio come uomo”.

Monologo anti-Silvio  -  Dopo aver fatto il suo monologo anti-Cav, la Bruno si dichiara vittima di una campagna di stampa: "Sto vivendo una cosa vergognosa. Berlusconi mi ha mandato contro tutto il possibile. I capi della mia azienda hanno fatto gli schiavetti del potere e hanno dichiarato il falso per cui io sarei stato onorata dall’atteggiamento di Berlusconi". 

Scuse già fatte -  Infine la Bruno torna a chiedere le scuse di Berlusconi: "Non avevo un pregiudizio politico contro Berlusconi. Ma perché continua a dire che mi sono divertita e non vuol capire che io mi sono davvero incazzata a sto giro? Tutti gli uomini di Italia dovrebbero vergognarsi per quest’uomo”. Peccato che il Cav abbia già chiesto perdono per la sua battuta. Qualche settimana fa aveva detto: " Signorina, tante scuse , ma non legga più l'Unità, Repubblica e i soliti giornali". Ma si sa il quarto d'ora di celebrità a volte dura molto più di 15 minuti. 

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news