Cerca

News da Radio 105

Una vita da Leone

Una vita da Leone

“Ho conosciuto Leone grazie a un jukebox. Era la metà degli anni Settanta, lui cantava "I Gotcha” di Joe Tex, ribattezzata “Gaccia ad'avè” n......

 

ascolta ora

Radio 105

Stati Uniti

Video choc nel macello e McDonald’s sospende gli acquisti

Mucche a terra incapaci di camminare, tirate per la coda e picchiate con pungoli elettrici, un bovino morente soffocato da un operaio con un piede, altri destinati alla macellazione ancora coscienti. Queste le immagini del video choc che sta facendo indignare gli Stati Uniti. Il filmato, girato da alcuni attivisti del gruppo Compassion Over Killing ha scatenato una bufera sull’azienda di macellazione bovina Central Valley Meat Company in California. Il mattatoio è stato chiuso dal Dipartimento per l’Agricoltura con l’accusa di crudeltà nei confronti degli animali e sono in corso ulteriori verifiche sulla salute degli animali macellati sugli eventuali rischi per la salute dei consumatori. Subito dopo la diffusione del video, McDonald’s ha sospeso gli acquisti presso l'azienda incriminata.

La reazione di McDonald's - La catena di fast food, cliente dell’azienda, ha annunciato immediatamente la sospensione dell’acquisto di carne dal quel mattatoio. "Dalle immagini emergono comportamenti che sembrano inaccettabili e non aderenti agli standard che ci chiedono i nostri fornitori" hanno comunicato i vertici della compagnia. Anche il Dipartimento per l'Agricoltura, che nel 2001 aveva acquistato dall’azienda 21 milioni di tonnellate di carne per le mense scolastiche, ha sospeso i rifornimenti.

Non è la prima volta - Nel 2008, sempre in California, un video girato sotto copertura negli stabilimenti della Hallmark Meat Packing Co portò al più massiccio ritiro dal mercato di carne bovina: 65 mila tonnellate potenzialmente dannose per i consumatori perché provenienti da bovini maltrattati, torturati e probabilmente malati.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400