Cerca

News da Radio 105

ascolta ora

Radio 105

Premier League

Balotelli, la rissa con Kolarov

Non lo sopporta più nessuno. I tabloid inglesi sono sicuri: Mario Balotelli è vicino alla rottura definitiva con il Manchester City. O meglio, con gran parte dello spogliatoio. Addirittura, riporta il Sun, l'attaccante italiano sarebbe venuto alle mani con Yaya Tourè nell'intervallo della partita contro il Sunderland. I senatori sono stanchi delle bizze dentro e fuori dal campo di Balotelli. Lo spogliatoio non avrebbe gradito l'ennesima scenata di SuperMario, che voleva a tutti i costi calciare una punizione.  Lo screzio è solo l'ultimo di una lunga serie di probemi:  la risse con Micah Richards e con l'ex compagno Jerome Boateng o l'esclusione dall'allenamento dopo un battibecco con  Mancini.

Anche Mancini contro Balo  - L'origine dell'acceso confronto sarebbe dovuta, secondo il Daily Mail, allo scarso impegno di Balotelli. La rissa non è degenerata solo per l'intervento di Kolò Tourè, fratello del centrocampista ivoriano. Anche Roberto Mancini, allenatore e mentore di Balotelli, ha ormai perso la pazienza e in conferenza stampa ha attaccato il suo giovane attaccante. "Mario doveva fare almeno altri due gol. Deve fare la differenza, non ha giocato assolutamente bene, mi aspetto di più da lui". Ma nonostante le critiche, lo spogliatoio rimprovera al tecnico italiano di essere troppo tenero verso il suo pupillo. "Mario comincia a dare sui nervi a molti compagni di squadra", ha rivelato una fonte anonima al Sun, "non fa bene al gruppo con il suo atteggiamento egoistico e individualista". Insomma, un vero Balohelli (Inferno-Balotelli) come l'hanno ribatezzato i tabloid.

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400