Cerca

intervista

Fabiani: "Ma che droga! Mi hanno aggredito"

0
La risposta è stringata, anche se il tono è nervoso: "Non faccio uso di stupefacenti e nessuno ha mai chiesto della droga". Alessia Fabiani, tirata in ballo per una storia di risse e cocaina dal gestore di un locale di San Pietro di Legnago, si difende telefonicamente, contattata dalla redazione di Liberoquotidiano.it: "Il signor Patti dice menzogne. Intorno al 5 febbraio mi hanno contattato per una serata: cachet 1.500 euro, con 500 euro d'anticipo versati sul mio conto personale. Mi reco a San Pietro di Legnago, dove il signor Patti mi nega il pagamento. Il mio fidanzato tenta di difendermi ma il Patti mi ha fatto cadere in terra e ci ha intimato: "Romani di merda voi non andate da nessuna parte". I suoi amici ci tenevano lontani con coltelli. Comunque, ribadisco che non faccio uso di droga e nessuno ne ha mai chiesta".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news