Cerca

La telefonata

Reguzzoni: stop inciucio Pd-Pdl

0
L'ex capogruppo alla Camera della Lega, intervenuto alla tramissione di Maurizio Belpietro "La Telefonata", ha parlato della riforma della legge elettorale: prima si fanno le riforme poi cambia la legge elettorale altrimenti è il solo tentativo all'italiana di cambiare tutto per non cambiare nulla. Noi non abbiamo paura perché siamo una forza radicata sul territorio difficile pensare una legge elettorale che danneggi la Lega. La questione dell’articolo 18 "è mal  posta ed è un pretesto per creare un clima di scontro nel Paese" ha detto poi l'ex capogruppo leghista alla Camera secondo il quale sulla riforma del mercato del lavoro "il   governo se la prende con le categorie più deboli".    Reguzzoni sollecita il governo ad "amministrare al meglio, senza  fare prediche, visto che all’interno dell’esecutivo ci sono situazioni  familiari di sicuro privilegio, mentre il governo se la prende con i   più deboli, dai precari ai pensionati, senza toccare monopoli come   quello di Alitalia per il trasporto aereo, le banche o i ministeri".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news