Cerca

Occhiolino

Dinamo-Lione, l'ombra della combine

0
Roba da inchiesta. Il 7-1 con cui il Lione ha battuto la Dinamo Zagabria assicurandosi il passaggio agli ottavi di finale di Champions finisce negli almanacchi e forse pure nelle carte della procura Uefa. Lo sostiene il sito del quotidiano sportivo spagnolo As, che getta sospetti su una partita già chiacchieratissima prima ancora di finire. Ricapitoliamo: prima dell'ultimo turno, l'Ajax era seconda nel Gruppo D con 8 punti e +3 in differenza reti. Il Lione terzo, con 5 punti e -4. Serviva una goleada ai francesi con contemporanea sconfitta (meglio se larga) degli olandesi. Dopo 45', l'Ajax respirava nonostante lo 0-2 interno con il Real già qualificato (e due gol annullati ingiustamente), perché a Zagabria la Dinamo in 10 bloccava sull'1-1 la squadra di Garde. Dopo l'intervallo, è un'altra storia: in 5 minuti il Lione segna 3 volte, poi la gara diventa farsa. Mentre l'Ajax crolla 0-3, il Lione dilaga. E dopo il quinto gol di Lisandro Lopez (seguiranno il poker di Gomis e il sigillo di Briand) As nota uno strano occhiolino del difensore croato Vida e Gomis, impegnato a prendere il pallone dalla rete (sfondata) del portiere Kelava. Guarda il video pubblicato sul sito di As.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news