Cerca

News da Radio 105

ascolta ora

Radio 105

Show

Putin fischiato, ma la tv pubblica censura

Il primo ministro Vladimir Putin non avrà certo gradito i fischi e le proteste che si sono alzate dagli spalti a seguito di un incontro di lotta a Mosca. Putin, infatti, in piena campagna elettorale per le elezioni politiche imminenti, è salito sul ring dopo la competizione per congratularsi con il famoso lottatore russo Fedor Emelianenko. Non appena ha iniziato a parlare è stato interrotto da una serie di proteste. Lo "show" non è piaciuto al premier e la tv pubblica si è affrettata a tagliare lo spezzone, censurando i fischi e spiegando che le proteste non erano rivolte al primo ministro, ma al a Jeff Monson, l'avversario americano sconfitto. Il video circola liberamente sul web.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400