Cerca

News da Radio 105

ascolta ora

Radio 105

Allarme Borsa

L'errore del Colle: colpetto di mano a metà

La Borsa va male, lo spread peggio. Eppure Silvio Berlusconi non c'è più. La spiegazione della crisi finanziaria, spiega il vicedirettore di Libero Pietro Senaldi, va cercata anche al Quirinale: il presidente Giorgio Napolitano ha preso in mano la situazione, forzato la mano delle regole parlamentari e scelto un premier d'emergenza, Mario Monti. Il guaio è che i "colpetti di stato" vanno fatti fino in fondo, senza trattare coi partiti ma mettendoli spalle al muro. Altrimenti è un guaio. La via di fuga? Monti non deve curarsi troppo dei partiti, altrimenti sarà già bruciato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400