Cerca

Romano

"Vogliono la spallata, ma Bossi è scaltro"

0
Oggi, mercoledì 26 settembre, si vota la sfiducia al ministro dell'Agricoltura, Saverio Romano. "E' comico osservare in questa vigilia dell'ennesima sconfitta che si prepara delle opposizioni, il loro agitarsi soprattutto nei confronti della Lega", commenta il vicedirettore di Libero, Massimo De Manzoni, nel suo videoeditoriale su LiberoTv. "Invece di prendersela con se stessi, si accusa il Carroccio di non essere più quello di una volta". Un fatto "francamente surreale". Perché, si interroga De Manzoni, "il governo dovrebbe votare contro un proprio ministro accodandosi alle opposizioni?". Il discorso sarebbe diverso se la mozione fosse stata pensata e presentata dalla Lega Nord, ma fino a prova contraria così non è.

Il vicedirettore di Libero, dopo le considerazioni di carattere politico, entra nel merito della vicenda giudiziaria, che lascia perplessi almeno quanto le grida che si alzano dai banchi delle opposizioni. Romano è infatti indagato per concorso esterno in associazione mafiosa a Palermo, "un reato che - prima anomalia - non esiste nel Codice penale italiano". Ma ce n'è un'altra, e ben più grossa, di anomalia: il pm, dopo otto anni di indagini, aveva chiesto l'archiviazione per il ministro. Ma "il gip ha rigettato l'istanza: una cosa che succede ogni morte di Papa, più o meno ogni sei o sette anni, e fatalità quando c'è di mezzo Silvio Berlusconi".

De Manzoni sottolinea con ironia come ora "l'urgenza della nazione è processare il ministro mafioso romano". E c'è infine un altro dettaglio che rende la vicenda ancor più inquietante: "Il processo è stato riesumato dopo otto anni in cui la Procura sostanzialmente dormiva. E' stato riesumato subito dopo che Romano, lo scorso 14 dicembre, ha contribuito a vanificare la spallata preparata da Fini, Bersani e poteri forti". E se aiuti il Cavaliere la devi pagare. Le opposizioni, conclude De Manzoni, sperano che "pronunciando le parole 'siciliano' e 'mafioso' scatti nella Lega una specie di riflesso pavloviano, e che votino in automatico. Ma per fortuna Bossi e i suoi sono molto più scaltri di così".


Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news