Cerca

Televisione

"Non mando il servizio sui trans": licenziato

0
A volte esprimere i propri giudizi costa caro, come nel caso Daniele Vanni, il conduttore e direttore del telegiornale lucchese Di Lucca, cui è costato addirittura le dimissioni. Durante l'edizione di lunedì scorso il giornalista, dopo aver dato una notizia sul concorso di Miss Italia che si svolgerà a Montecatini, ha parlato di un concorso "di altro tipo", e cioè di Miss Trans Italia, che si era svolto il sabato precedente ."Mi rifiuto di passare le immagini - ha detto Vanni in riferimento al concorso - pur avendole, così come abbiamo fatto per Mister Gay Italia". Il motivo lo spiega subito dopo: "Se è considerato ingiusto tenere in casa i diversi, fare i Gay Pride o organizzare dei concorsi di bellezza mi sembra eccessivo. Torre del Lago - conclude il conduttore riferendosi alla visibilità di gay e lesbiche - da questo punto di vista, sta diventando un problema di ordine pubblico. Ma forse non ce ne accorgiamo".

La redazione non ci sta - Giovedì, durante la rassegna stampa del mattino, la direzione del notiziario che va in onda sul digitale terrestre oltre che sul web, ha letto un comunicato stampa. Il contenuto? Un'intransigente sentenza per il direttore Vanni cui sono state chieste le "immediate e irrevocabili dimissioni dal Suo incarico, ritenendo intollerabile nella forma e nel contenuto i giudizi espressi nei confronti delle manifestazioni sopracitate".  Il comunicato specifica che "la posizione espressa dal sig. Daniele Vanni nel Tg di lunedi sera 29 agosto 2011 in merito alle manifestazioni Miss Italia Trans e Miss Gay Italia, è totalmente estranea alla linea editoriale di questa emittente, che sino ad oggi ha sempre rispettato qualunque posizione di natura politica, religiosa e sessuale. La proprietà - continua il comunicato - di questa emittente, all'unanimità, ha deciso di chiedere al sig. Vanni, per le sue dichiarazioni, le scuse pubbliche e contemporaneamente le immediate e irrevocabili dimissioni dal Suo incarico, ritenendo intollerabile nella forma e nel contenuto i giudizi espressi nei confronti delle manifestazioni sopracitate".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news