Cerca

News da Radio 105

ascolta ora

Radio 105

Libia

Jalil, il capo dei ribelli di Bengasi in Italia

"Spero che Gheddafi e il suio regime lascino al più presto il paese. Tutto il mondo lo conosce. Ha messo la ricchezza del popolo al suo servizio. Se non ci fosse stato il bombardamento della comunità internazionale la Libia oggi sarebbe massacrata". Così ha dichiarato  Jalil presidente del Consiglio Nazionale di Transizione libico, a margine di un incontro con la Comunità di Sant'Egidio a Roma.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400