Cerca

News da Radio 105

ascolta ora

Radio 105

Gheddafi

Aisha, figlia del Rais: "Gli italiani? Dio li maledica"

"Parlare di dimissioni di mio padre è un'umiliazione per tutti i libici". Lo ha detto Aisha Gheddafi, figlia del leader libico Muammar, nella residenza del padre a Tripoli. Di fronte ad alcune centinaia di giovani sostenitori del regime, Aisha si è rivolta ai paesi   occidentali e ha affermato: "Volete uccidere mio padre con il pretesto di proteggere i civili. Ma dove sono questi civili? Non sono quelli che impugnano armi, lanciagranate, bombe a mano? Nel 1911 gli italiani hanno ucciso mio nonno in un raid aereo e ora cercano di uccidere mio padre - ha proseguito la figlia del colonnello - Dio maledica le loro mani. Ci lanciarono addosso i loro missili e bombe, provarono a uccidermi e uccisero decine di bambini in Libia - ha proseguito - Un quarto di secolo dopo, gli stessi missili e bombe piovono sulla mia testa e su quella dei nostri bambini".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400