Cerca

News da Radio 105

ascolta ora

Radio 105

Guerra civile

La Siria è un inferno, bombe sull'ospedale di Aleppo: morto un bimbo di 2 giorni

In Siria bombardati nelle ultime 24 ore 4 ospedali da campo allestiti ad Aleppo, muore un neonato di soli due giorni nella zona orientale sotto assedio della città martoriata dalla guerra. E si aggrava la situazione dei 150mila civili rimasti intrappolati a Manbij,nel nord del paese, dopo l'ingresso delle arabo-curde ieri con l'appoggio degli Usa. Gli abitanti sono esposti ora ai bombardamenti della Coalizione filo-americana, agli spari dei cecchini curdi e alle rappresaglie degli ultimi jihadisti dell'Is rimasti in zona.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • infobbdream@gmail.com

    infobbdream

    26 Luglio 2016 - 09:09

    non è il bimbo che mi preoccupa è la semplicità con cui scopano per farli che mi preoccupa, visto che i minori sono la maggioranza della popolazione ed ogni femmina ne sforna minimo una decina, tanto poi arrivano i giornali, i pokemon con i giornalisti e qualcuno anche te li mantiene, altrimenti si caricano sui barconi destinazione italia,

    Report

    Rispondi

  • smrncl

    smrncl

    24 Luglio 2016 - 19:07

    Purtroppo è una guerra terribile come tutte pochi giorni fà i guerriglieri finnziati dagli USA hanno decapitato un bambino perchè considerato spia ma nessuno ne ha parlato.

    Report

    Rispondi