Cerca

News da Radio 105

Il lunedì ci si ammala di più..

Il lunedì ci si ammala di più..

Il lunedì è il giorno della settimana più difficile. D'altra parte, a chi piace tornare in ufficio dopo un bel weekend? La risposta è "a poc......

 

ascolta ora

Radio 105

Impazzisce il web

Obama sta pensando a una carriera come comico dopo la presidenza degli Stati Uniti

Barack Obama si prepara a lasciare la presidenza degli Stati Uniti e lo vuole fare con ironia. Dopo aver salutato tutti con un "Obama out", ora la Casa Bianca diffonde, attraverso i suoi canali social, un video ironico che ritrae un Obama impacciato e buffo, in crisi di identità e quindi costretto a chiedere consiglio all’ex presidente della Camera John Boehner, con cui si ritrova a guardare Toy Story nella sala cinema della Casa Bianca. Litigherà anche con Michelle, che gli strappa il cellulare dalle mani e se la prende con lui per aver postato su Snapchat un video "mostruoso".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • lepanto1571

    03 Maggio 2016 - 11:11

    Più che altro, continuerà a fare il buffone incompetente.

    Report

    Rispondi

  • claudioarmc

    03 Maggio 2016 - 09:09

    Lo è sempre stato, solo le menti deboli sinistrate potevano pensare che non fosse un pagliaccio, ha ridotto l' America a comparsa e solo irepubblicani con il fiscal cliff hanno impedito che la impoverisse anche economicamente Paragonarlo a Berlusconi è improprio, forse avrebbe potuto far parte della servitù di villa certosa, mi pare più nelle sue corde Ciao Chry e tieniti stretto il Pd

    Report

    Rispondi

  • Chry

    03 Maggio 2016 - 02:02

    Obama non farà il comico, lo sappiamo tutti, ma anche se fosse la differenza è che lui lo farà fuori dalla politica mentre Berlusconi lo ha sempre fatto governando

    Report

    Rispondi

  • alfa553

    02 Maggio 2016 - 23:11

    D'altra parte sono 8 anni che fa ridere......

    Report

    Rispondi

    • Happy1937

      03 Maggio 2016 - 09:09

      Concordo, ma forse sarebbe meglio dire "che fa piangere".

      Report

      Rispondi