Cerca

Super-tiè

Matteo Salvini, gli cantano "Bella Ciao". La frase che non si era sentita: come umilia i sindacalisti

8 Giugno 2018

3

Qualche ora fa, il video: Matteo Salvini accolto da "Bella Ciao" sulla navetta all'aeroporto di Brindisi. Una baracconata inscenata da un gruppo di sindacalisti. Roba da ridere, insomma, tanto che il leader della Lega, lo si vede nitidamente nel video, sorrideva per "l'agguato comunista". E ora qualche dettaglio in più su quanto accaduto arriva da uno dei contestatori, tal Giuseppe Gelo, 30 anni, sindacalista Fiom, interpellato dal Corriere della Sera. Quando gli hanno chiesto qual è stata la reazione di Salvini, ha risposto: "Sorrisini e battutine con le guardie del corpo: Ci sono i boy scout", avrebbe detto. I sindacalisti, insomma, colpiti e affondati: come le giovani marmotte.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • salvatore.naldi

    08 Giugno 2018 - 10:10

    POVERI SFIGATI, NOSTALGICI NON SI RENDONO CONTO CHE SONO FINITI NELLA MELMA.

    Report

    Rispondi

  • roliboni258

    08 Giugno 2018 - 09:09

    grande Salvini

    Report

    Rispondi

  • cldfdr

    08 Giugno 2018 - 08:08

    Perché, c'è bisogno di umiliare chi canta "Bella ciao"? I sostenitori dei "banditen" si umiliano da soli!

    Report

    Rispondi

ultime news