Cerca

Il caso

La psico-setta che riduceva alla fame gli "adepti" e li spennava: orrore tra Marche ed Emilia

14 Marzo 2018

1

Rigido controllo dell'alimentazione e di ogni contatto con il mondo esterno: così una psico-setta, attiva nel campo dell'alimentazione macrobiotica tra le Marche e l'Emilia e smantellata dalla polizia, riduceva in schiavitù i propri adepti manipolandoli attraverso una dieta considerata miracolosa e pretendendo da loro donazioni di denaro. Cinque persone risultano indagate per associazione e delinquere finalizzata alla riduzione in schiavitù, maltrattamenti, lesioni aggravate ed evasione fiscale. Tra loro anche l'imprenditore dell'alimentazione Mario Pianesi.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Pollaroli Tarcisio

    Pollaroli Tarcisio

    14 Marzo 2018 - 23:11

    Beh, per essere dimagrita è dimagrita, non si può dire che la dieta non funzioni.

    Report

    Rispondi

ultime news